Sammontana: una storia italiana

C'è una storia che da oltre sessant'anni continua ad appassionare tutti gli italiani, una storia fatta di tradizione, qualità ed esperienza, ma anche di innovazione, modernità, voglia di crescere e di raggiungere traguardi sempre nuovi.
È la storia di Sammontana, sinonimo di gelato, di gusto e di qualità italiana. Succede a Empoli, nel cuore di una delle più belle regioni italiane, dove nasce Sammontana che, all'inizio degli anni Quaranta è una piccola gelateria artigianale di proprietà della famiglia Bagnoli. Nel 1948 Renzo, il maggiore dei fratelli, la trasforma in un vero e proprio laboratorio. Comincia così una storia di imprenditoria italiana che ha come protagonista un'azienda instancabile nello scoprire e sperimentare nuove soluzioni per affermarsi come realtà industriale competitiva e all'avanguardia.

Sammontana si è affermata nel tempo e la sua crescita continua ancora oggi grazie a semplici ed essenziali fattori di successo: qualità totale su tutto il processo produttivo a partire dalla scelta delle materie prime, alta tecnologia degli impianti e innovazione. Il merito è anche della bontà inconfondibile dei suoi gelati, realizzati con cura artigianale e tutta la sicurezza garantita dal rispetto di rigorosi standard qualitativi propri di un grande marchio.

Da luglio 2008, in seguito all'acquisizione di GranMilano, fanno capo all'azienda toscana anche i gelati a marchio Sanson, Ringo e Togo. Sammontana è la più importante azienda a capitale completamente italiano nel settore del gelato: l’unica "sul podio", al secondo posto fra le multinazionali straniere Unilever (Algida) e Nestlè (Motta).

In Sammontana, il gusto e l'esperienza si incontrano con la modernità e l'innovazione: sempre guidata dalla famiglia Bagnoli, oggi è un'azienda forte e dinamica.